Se il gregge forma più farisei che pastori

di Domenico Bilotti La pedagogia di ispirazione religiosa già nella prima metà del XIX secolo metteva in luce la potenziale dinamicità del diritto canonico attraverso la riflessione sull’attività di insegnamento. Non si è buoni docenti se nello svolgimento del proprio munus non si apprende dai discenti. Il rapporto biunivoco è fonte di chiarimento di termini, di impostazioni,Continua a leggere “Se il gregge forma più farisei che pastori”

Inadeguato e fuori misura l’intervento della Cei. Perché quella nota?

Siamo un gruppo di cittadini italiani cristiani, che professano la loro fede nella Chiesa Cattolica.Da cittadini e da cristiani cattolici ci sentiamo impegnati nella vita civile e riteniamo che i valori della solidarietà e della responsabilità sociale siano doveri imprescindibili per la salvaguardia e della vita civile e per l’armonico e corretto sviluppo della convivenzaContinua a leggere “Inadeguato e fuori misura l’intervento della Cei. Perché quella nota?”

Il Vangelo della Creazione secondo Papa Francesco

di Luigi Mariano Guzzo  “Vangelo della Creazione”. Così si intitolava il secondo capitolo dell’enciclica “Laudato si’” (2015). A parte qualche eccezione (si veda, ad esempio, una breve riflessione di Enzo Bianchi), pare che quel titoletto sia passato quasi inosservato. D’altronde, l’espressione compariva come intestazione di un capitolo in cui si sviluppavano le basi bibliche e teologicheContinua a leggere “Il Vangelo della Creazione secondo Papa Francesco”

Attualità religiosa della resistenza sociale

di Domenico Bilotti Gaetano Silvestri, giuspubblicista e Presidente emerito della Corte costituzionale, iniziava il suo intervento a un affollato convegno messinese di qualche anno addietro dichiarando inequivocabilmente che le beatitudini evangeliche non coincidono coi principi fondamentali della Costituzione. Se uno Stato si intestasse di recepire dei precetti religiosi in quanto tali come obbligatorie regole diContinua a leggere “Attualità religiosa della resistenza sociale”

Universalismo, comunità, controllo democratico. Tre lezioni dalla pandemia di Covid-19 per le politiche sanitarie

di Guido Giarelli Che quello che stiamo vivendo costituisca un periodo di eccezionale emergenza – dopo il quale, come sentiamo spesso ripetere “Nulla sarà più come prima” – lo dimostra anche il frequente ricorso di esperti e profani all’analogia della guerra con espressioni del tipo “Siamo in guerra contro il coronavirus!”. Effettivamente, 75 anni diContinua a leggere “Universalismo, comunità, controllo democratico. Tre lezioni dalla pandemia di Covid-19 per le politiche sanitarie”

Il diritto alla speranza

di Luigi Ferrajoli Nella sua omelia di sabato 11 aprile, Papa Francesco ha parlato del “diritto alla speranza” come “diritto fondamentale”. Ovviamente non si tratta di un diritto stabilito da leggi o Costituzioni. Si tratta, piuttosto, di un meta-diritto, una sorta di principio costitutivo della morale e della politica che forma il presupposto di qualunqueContinua a leggere “Il diritto alla speranza”

Chi ci salverà?

di Felice Scalia Con la luce che si intravede in fondo al tunnel, è comprensibile che ci si affacci al dopo-coronavirus. Saremo migliori, saremo peggiori? Saremo quelli di sempre, saremo creature nuove in una società che ripudia i suoi vecchi errori?  Senza sarcasmo, ho l’impressione che si moltiplichino i “Demiurghi”, come sugli spalti degli stadi,Continua a leggere “Chi ci salverà?”

Precariato: ci siamo fatti rubare il vaccino

di Domenico Bilotti Nella storia recente sono molti i casi in cui l’inveramento di un fatto traumatico (un attentato, una crisi speculativa, una catastrofe ambientale) ha determinato l’accettazione di misure che arretrano complessivamente la qualità della vita. Mentre quelle misure si adottano e si attuano, del resto, sono presentate contemporaneamente come provvisorie e come necessitate: servirannoContinua a leggere “Precariato: ci siamo fatti rubare il vaccino”

Un cambio radicale: le politiche del lavoro, prima di tutto

di Antonino Mantineo Il provvedimento adottato giusto ieri dal Governo italiano costituisce il primo passo deciso per fare ripartire l’Italia, superata l’emergenza sanitaria. Nella riflessione su quali potranno essere gli effetti del credito alle imprese si pone la questione legata alle scelte che l’Unione europea dovrà adottare nel suo complesso, per non agire disordinatamente eContinua a leggere “Un cambio radicale: le politiche del lavoro, prima di tutto”

Il volto della Misericordia e i dannati senza ascolto

di Domenico Bilotti

Confucio istruiva il gentiluomo nella società cinese del sesto secolo avanti Cristo. Mai occuparsi di spiriti: una persona assennata ha così tante questioni cui badare responsabilmente che abbandonarsi a immaginare l’ultraterreno lo distrarrebbe irrimediabilmente. Nel presente italiano sembra allora oggi esserci negato di poterci dedicare alla virtù, visto che ogni giorno oltre sessantamila fantasmi provano a bussare alle porte della nostra attenzione.